La Cena di Gala insieme alla Toscana in Bocca

La Toscana in Bocca cambia veste – e spazi – per un’imperdibile serata dedicata alla beneficenza e al gusto della cucina toscana.

Si accendono i riflettori su “La Cena di Gala”, evento benefico a favore di Fondazione Firenze Radioterapia Oncologica Onlus, che mercoledì 28 Novembre porterà nella splendida cornice del Convento di Giaccherino i sapori delle ricette toscane e la qualità dei loro prodotti.

Sarà un’occasione unica per degustare le prelibatezze della manifestazione enogastronomica made in Pistoia che, per una sera, si distinguerà per l’eleganza e l’esclusività del servizio, calati all’interno di una suggestiva location.

Dalle ore 20 le porte della Salone delle Feste si apriranno per dare spazio a un’iniziativa d’eccezione, nata dalla volontà di sostenere – attraverso la prelibatezza dei migliori piatti – un’importante realtà nata 30 anni fa nell’area provinciale, dove da sempre è particolarmente attiva.

L’intero ricavato della cena sarà infatti devoluto alla Fondazione Firenze Radioterapia Oncologica Onlus, che si prefigge di sostenere il Reparto di Radioterapia Oncologica dell’Università degli studi di Firenze Careggi diretta dal Prof. Lorenzo Livi. Le terapie oncologiche necessitano di competenze specifiche, apparecchiature, procedure complesse che richiedono aggiornamenti ed investimenti costanti, al fine di garantire sempre risultati migliori. Per questi motivi la Fondazione ha da sempre contribuito al miglioramento del comfort ambientale non solo per i pazienti, ma anche per i loro familiari, all’aggiornamento delle strutture e delle competenze e, non da ultimo allo sviluppo della ricerca scientifica.

È questa la mission sposata dalla cena, preparata da un gruppo di ristoratori de La Toscana in Bocca composto dal nucleo promotore, dai vincitori del “Miglior Piatto” 2017 e 2018 e dei primi classificati alle sfide che si sono tenute sul palco nell’ultima edizione: Francesco Bugiani de “La Locanda del Capitano del Popolo” di Pistoia, Moreno Ianda della “Locanda La Bussola da Gino” di Quarrata, Saida Lenzini del “Ristorante Trattoria Il Melo” di Cutigliano, Paolo Lotti di “Le Fontane Podere delle Forri” di Pistoia, Paolo Mati del “Toscana Fair” di Pistoia, Paola Pazzaglia” de “La Bettola” di Pistoia. Insieme a loro, per concludere in dolcezza il menù, Emiliano Festa de “Il Taba Dolce di Latte” di Pistoia.

Il meglio, quindi, della nostra offerta guidato come da tradizione dalla regia di Valerio Ricevimenti in collaborazione con l’Istituto Alberghiero “F. Martini” di Montecatini Terme e con i suoi studenti che si occuperanno del servizio ai tavoli.

Il menù sarà un tripudio di sapori, ispirato alla tradizione toscana, come  principi della manifestazione che saranno valorizzati dai piatti proposti dagli chef, preparati con i prodotti del territorio regionale e, in particolare, delle piccole realtà produttive locali.

Questo, in linea con i principi di Vetrina Toscana, il programma di Regione e Unioncamere Toscana, che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano i prodotti tipici.

Proprio a garantire il livello degli ingredienti utilizzati sarà Zona che, anche in quest’occasione, sarà il fornitore ufficiale confermando il legame con La Toscana in Bocca, portato avanti fin dalla sua prima edizione.

Ad aprire la serata sarà un aperitivo di benvenuto realizzato dai macellai Federcarni Pistoia con sfiziose preparazioni che metteranno il risalto la bontà e la genuinità dell’offerta.

Prosegue inoltre la collaborazione nata nel 2018 con AIS Toscana – Sezione Pistoia che guiderà i presenti nella degustazione dei vini e curerà gli abbinamenti con i piatti del menù per garantire il meglio anche dal punto di vista enologico.

L’iniziativa sarà inoltre l’ultima tappa del blogtour di Vetrina Toscana sul nostro territorio “I borghi del gusto – Pistoia tra piccoli borghi e buon cibo” che vedrà protagonista un team di foodblogger intenti a scoprire le eccellenze della provincia attraverso un irresistibile percorso enogastronomico.

La Toscana in Bocca ringrazia per la collaborazione: Panificio Giuntini, Mokajenne, Fattoria Dianella.

 

Il contributo minimo per la cena è di 50 euro a persona.

Per informazioni e prenotazioni: tel. 0573/991504

 

About the author: FFRO